Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

La degustazione del gin

degustazione gin

A base di botaniche, spezie e bacche di ginepro, originario del Nord Europa, il gin è un distillato elegante e ricco di sfumature aromatiche. Viene ottenuto distillando mosto fermentato di cereali e una miscela di erbe, spezie, piante, bacche e radici e le botaniche.

Per apprezzarlo appieno, è importante degustare il gin nel modo corretto. Ecco alcuni suggerimenti per la degustazione del gin. I bicchieri e la temperatura di servizio sono due aspetti da tenere in considerazione.

I bicchieri perfetti per degustare il gin

La scelta del bicchiere può fare la differenza nell’esperienza di degustazione del gin.

Coppa o tulip: questo tipo di bicchiere è ampio alla base e si restringe verso l’alto, consentendo al gin di aprirsi e di sprigionare tutti i suoi aromi. La sua forma aiuta anche a mantenerlo fresco più a lungo.

Tumbler glass o bicchiere Old Fashioned: tra i bicchieri per la degustazione del gin puoi optare per il tumbler basso. Anche se non è specifico per il gin, questo tipo di bicchiere è comunque adatto per degustare il gin, perché la forma permette di far circolare l’aria e di sprigionare i vari sentori del distillato. Il tumbler alto è, invece, adatto per la degustazione di long drinks a base di gin, come ad esempio, il Gin Tonic o il Gin Sour.

La temperatura di servizio ideale del gin

La temperatura del gin può influenzare notevolmente il suo gusto. Il gin di alta qualità, in particolare quello artigianale, va gustato a temperatura ambiente, intorno ai 21-23 gradi, per apprezzarne appieno la complessità dei sapori e degli aromi. Tuttavia, assicurati che la temperatura ambiente non sia troppo alta, poiché il calore eccessivo potrebbe compromettere la qualità e il suo aroma.

Va bevuto liscio, senza l’aggiunta di ghiaccio o altro. Degustalo lentamente e a piccoli sorsi e, prima di deglutire, tieni ogni sorso sulla lingua, assaporalo e percepitene i sentori. La sensazione che lascia in bocca un gin di qualità deve essere di calore, ma non aggressiva per il palato.

Per aprire il bouquet di profumi dopo i primi sorsi, aggiungi alcune gocce d’acqua liscia.

I gin artigianali di Amaro Salento

Quattro i gin artigianali prodotti da Amaro Salento con botaniche del Salento: il Duna Dry, distillato in alambicco tradizionale in rame dal gusto speziato in cui predominano ginepro, coriandolo e timo; il Duna Cherry, che unisce la freschezza delle ciliegie al gusto del ginepro; il Duna Premium, prodotto con il metodo inglese, dove si avvertono le due varietà di ginepro, comune e coccolone, che si fondono con arancia dolce, cedro e bergamotto, unite alla complessità aromatica di botaniche come salvia, zenzero e timo. Infine il Tarantola Gin, un blend caratterizzato dalla presenza di peperoncino e bacche di ginepro comune, unite alle pregiate bacche di ginepro rosso, coriandolo, timo e rosmarino.

Ora non ti resta che scegliere quello più adatto al tuo palato!

Leave a comment

Per accedere devi essere maggiorenne

Inserisci la tua data di nascita

Accedi